Side Menu

Ultimi Articoli Pubblicati

Blog

2020 da super e iperammortamento a credito d’imposta

Il credito d’imposta dal 6% al 40% sostituisce super e iperammortamento Industria 4.0.


Importante novità dal 2020: trasformazione degli ammortamenti in un credito d’imposta: restano invariate le regole su beni agevolabili, cambia la tipologia di incentivo fiscale. In tutti i casi, quindi sia per l’acquisto di beni strumentali all’esercizio aziendale (il superammortamento), sia per i piani di digitalizzazione (iperammortamento), nel 2020 si applica un credito d’imposta, con aliquote diverse a seconda della tipologia di investimento.

L’incentivo è destinato a imprese, professionisti e partite IVA.

Il credito d’imposta, nel dettaglio, si applica agli investimenti effettuati nel 2020, oppure entro il 30 giugno 2021, a condizione che l’ordine sia stato accettato dal venditore entro il 31 dicembre 2020 con pagamento di almeno il 20%.

Il credito d’imposta è utilizzabile esclusivamente in compensazione, in cinque quote annuali di pari importo, ridotte a tre per gli investimenti in software 4.0. Non concorre alla formazione del reddito e della base imponibile IRAP.


 

Le imprese che utilizzano l’incentivo fiscale effettuano una comunicazione al ministero dello Sviluppo economico: contenuto, modalità e termini di invio verranno definiti con decreto ministeriale. Il credito d’imposta non può formare oggetto di cessione o trasferimento neanche all’interno del consolidato fiscale.

Il diritto all’agevolazione si perde se, entro il 31 dicembre del secondo anno successivo all’effettuazione dell’investimento, i beni agevolati vengono venduti, o sono destinati a strutture produttive dell’impresa che si trovano all’estero. 


Importante: il nuovo credito d’imposta si applica esclusivamente agli investimenti 2020, in base alle regole sopra riportate, a meno che non ricadano già fra quelli agevolabili con il super o l’iperammmortamento 2019.


Operazione incentivata precedente incentivo incentivo 2020
 Acquisto beni strumentali nuovi superammortamento al 130% credito d’imposta al 6% fino a 2 mln di euro
 Acquisto beni strumentali per la transizione digitale   4.0 (allegato A legge 232/2016) iperammortamento Industria 4.0:
al 170% fino a 2,5 mln di euro,
100% tra 2,5 e 10 milioni,
50% tra 10 e 20 milioni euro.
credito d’imposta:
al 40% per investimenti fino a 2,5 milioni,
al 20% fra i 2,5 e i 10 milioni di euro
acquisto software (beni immateriali, allegato B legge 232/2016) ipermmortamento beni immateriali Industria 4.0 al 40% credito d’imposta al 15% fino a 700mila euro

5

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.